Il gelato regala sorrisi

Aspettando l'inizio del Carosello, nessun bambino poteva resistere al richiamo del variopinto carretto dei gelati. Grazie al simpatico gelataio e al suo curioso mezzo di trasporto, la miglior merenda di sempre arrivava fino alla porta di ogni casa.

 

I furgoncini bofrost* nascondono un fresco bottino

Sembrano tempi molto lontani eppure possiamo trovare ancora oggi colorati furgoncini che attirano l’attenzione di tutti i bimbi e fanno rivivere alle mamme e ai papà quei bei ricordi d’infanzia. Ma anche i furgoncini bofrost* nascondono un fresco e goloso bottino, fatto di ghiaccioli dai mille gusti e colori, stecchi e biscotti, torte gelato e sorbetti… insomma, tutto il necessario per soddisfare ogni desiderio.

Non c’è da stupirsi se il fresco dessert ha giocato un ruolo sempre più importante nella nostra storia e nelle nostre vite: per gli italiani, il gelato è un momento di evasione, di divertimento e ogni tanto anche trasgressione.

Recenti studi hanno confermato, infatti, che il gelato è in grado di regalare emozioni positive, più di ogni altro alimento, superando perfino il cioccolato. I ricercatori dell'Istitute of Psichiatry di Londra hanno dimostrato che il gelato è in grado di agire a livello del cervello sugli stessi centri del piacere normalmente stimolati dall'ascolto della propria musica preferita o addirittura da una vincita di denaro. Uno studio successivo dell’Università di Amsterdam ha confermato e individuato le principali aree del cervello interessate da questi stimoli, provando come l’assunzione di gelato procuri una forte sensazione emotiva di piacere e felicità. Questa sensazione sarebbe legata a molteplici fattori che vanno dall’immagine che il gelato è in grado di richiamare in ognuno di noi, generalmente legata a ricordi dell’infanzia, al suo gusto, alla consistenza e a tutte le sensazioni tattili che scaturiscono dalla sua temperatura e dal fatto che si sciolga in bocca.