Tante specialità surgelate
Consegna gratuita
Soddisfatti o rimborsati
Pagamento online o alla consegna
Acquistare 24 ore su 24

Prendiamoli con le mani

Prendiamoli con le mani

Un modo diverso di vivere il cibo.

Per diverse culture è assolutamente normale mangiare con le mani, come nella cultura etiope, e per millenni noi uomini ci siamo nutriti servendoci unicamente delle mani.

Il “finger food” è tuttavia qualcosa di diverso. Rappresentato per noi quasi sempre dagli “stuzzichini”, è uno strumento di convivialità ed il punto di incontro tra cucina tradizionale ed innovativa, dove al centro permane il piacere del mangiare in modo rilassante. Rappresenta senza dubbio un momento di socializzazione.

Pazzi per il finger food

Ovunque il “finger food” sta spopolando ed è divenuta ormai una passione sempre più diffusa, divertente, veloce, pratica e, solitamente, meno impegnativa di un pasto tradizionale. I piatti in versione “finger food”, sono molto accattivanti da vedere, hanno porzioni assai ridotte, accostamenti a volte anche eccentrici e la loro combinazione permette di creare menu personalizzati e speciali. L'importante è stuzzicare l'appetito, giocando con il cibo.

Dall'antipasto al dessert, tutto può essere “finger food”.

Ma “finger food” non significa per forza essere informali. Le occasioni per servire “finger food” sono svariate: un party con amici, un aperitivo in compagnia, l’inaugurazione di un locale o anche una festa per bambini. E’ sempre più richiesto anche per matrimoni e ricorrenze particolari, perché meno costoso, offre più possibilità di scelta di menu e piace a tutti. Antipasti da gourmet come quiche, paté e caviale sono adatti ad un evento formale, mentre cibo meno impegnativo, come salatini e frutta a pezzi, sono preferibili per avvenimenti più informali.

Molti gli esempi di finger food: salatini, pizzette, formaggi, olive, ali di pollo, involtini, arancini di riso, vol au vent ma anche patate fritte, pizza, bruschette, focacce, frittura, pane, frutta ecc. E perché non prendere spunto anche dalla cultura giapponese e cinese che con sushi, sashimi ed involtini primavera ci offrono ottimi esempi di finger food. E’ la cucina nel suo globale ad essere coinvolta.

Mangiare non è più solo nutrizione, ma anche stile di vita.

Con bofrost* tanti prodotti “finger food”

Nella gamma bofrost* troverai davvero tanti prodotti da gustare “in punta di dita”, adatti a party informali o ad occasioni più prestigiose, per creare anche a casa tua un evento tutto a base di “finger food”.

Basti pensare a tutte le nostre pizze, tagliate a spicchi, all’ampia gamma di salatini e pizzette, alle soffici focacce o alle torte salate servite a cubotti con tanti stuzzicadenti colorati. Senza dimenticare tutti gli snack, le classiche olive all’ascolana, le mozzarelline, gli anelli e il fritto misto alla romana e le verdure pastellate.

E poi le classiche patatine, le simpaticissime ziggy, le eleganti duchessa, le appetitose crocchette.

Per dare un tocco internazionale al tuo party ecco gli involtini primavera ed il surimi, mentre per donare raffinatezza puoi sempre contare sui gamberetti serviti con una delicata salsina, sulle code di gamberone o sulle mazzancolle, al naturale o in tempura. Per gli amanti della carne ci sono le polpettine, le chicken wings, le chicken stick e le striscioline di pollo croccanti.

E se poi vuoi terminare in dolcezza, beh, c’è davvero l’imbarazzo della scelta: il golosissimo salame al cioccolato, i mini bignè o una delle tante torte a tua disposizione, servita a fette.

Antipasti in stile “finger food”

Code di Gamberone su crostini

Ingredienti: 1 limone, 8 code di gamberone (art. 5552), olio evo, baguette, pepe, 1 pomodoro ramato, menta, sale, senape dolce, 1 cucchiaio di Brandy, 1/2 avocado.

Metti nel mixer l'avocado sbucciato, snocciolato e tagliato a pezzetti, 1 cucchiaino di senape, la menta, il succo del limone, una presa di sale e una macinata di pepe; frulla fino ad ottenere una crema omogenea, trasferiscila in una ciotola e unisci il pomodoro privato dei semi e tagliato a dadini. Mescola, copri con pellicola e lascia riposare in frigo fino al momento di servire. Scongela le code di gamberone, elimina il guscio e il filamento, sciacqua e asciuga bene. Mettile in una ciotola e condiscile con un cucchiaio di olio e il Brandy e lascia riposare per 10’. Fai saltare per 3/4 minuti le code in padella con il loro “sughetto”. Tosta le fette di baguette, tagliate a rondelle e spalmale con la salsa all'avocado, sistemando su ciascun crostino una coda di gamberone sgocciolata. Spolverizza con una generosa macinata di pepe e servi.

Polpo alla galiziana

Ingredienti: 250g di polpo cotto (art. 5541), patate, sale grosso, prezzemolo tritato 30g, peperoncino dolce e piccante in polvere, olio evo.

Sbollenta il polpo e taglialo a cubettini. Pela le patate, tagliale a rondelle spesse 1 cm ca. e cuocile in acqua salata. Quando le patate saranno pronte, scolale e lasciale raffreddare. Disponi le fette di patate su di un tagliere o vassoio e adagia su ognuna dei pezzetti di polpo che precedentemente avrai condito con olio, lime, prezzemolo, basilico, peperoncino e zenzero. Condisci con un goccio di olio evo, del prezzemolo e con un mix di peperoncino dolce e piccante. Lascia insaporire in frigorifero per un'ora prima di servire. Servi con uno stuzzicadenti al centro.

Involtini di salmone al sesamo

Ingredienti per 8 involtini: 200g di salmone affumicato (art. 5544), philadelphia, 1 fascetto di rucola, semi di sesamo (o di papavero).

Scongela il salmone, disponi le fette in un piatto e spalma sopra ad ognuno uno strato di philadelphia. Lava, asciuga e sminuzza la rucola e disponila sul philadelphia. Arrotola delicatamente ogni involtino di salmone e falli rotolare su semi di sesamo (o di papavero). Disponi gli involtini in un piatto da portata e riponi in frigo per 1 ora prima di servire.

Sushi di Peperoni e Zucchine con Cuore di Caprino

Ingredienti (per 4 persone): qualche peperone (art. 5746), qualche zucchina grigliata, caprino, erba cipollina, olio evo, sale e pepe q.b.

Scongela, togli la buccia e ricava dai peperoni delle falde. Prepara le zucchine. Cospargi le parti interne dei peperoni e delle zucchine con sale, pepe ed erba cipollina. Disponi su ogni falda un pezzo di caprino, avvolgi le falda per formare un involtino, legalo con un paio di fili d’erba cipollina e taglialo a metà. Adagia su un piatto e condisci con olio evo, sale e pepe.

Polenta ai funghi

Ingredienti: medaglioni di polenta (art. 9308), funghi champignon (art. 5786), olio evo (art. 5998), prezzemolo “dosafacile” (art. 9322), 1 spicchio d’aglio, 100g di lardo di Colonnata, sale, pepe.

Versa in un tegame un filo d’olio e soffriggi l’aglio schiacciato. Unisci i funghi, cuoci a fiamma vivace, sala, pepa e porta a cottura. Prima di spegnere, aggiungi il prezzemolo. Prepara i medaglioni di polenta in padella grigliata o in forno e guarniscili con i funghi, le fette di lardo di Colonnata e una macinata di pepe.

Cestini di pane con crema di fave e bresaola

Ingredienti (per 4 persone): 4 fette di pane bianco da tramezzini senza crosta, 100g di fave (art. 5733), 1 cipollotto, 50g di formaggio cremoso spalmabile, 4 fette di bresaola, 2 cucchiai di olio d'oliva, sale, pepe.

Con un mattarello stendi il pane fino ad assottigliarlo, poi, con una piccola formina tonda o un coppa pasta, crea dei dischetti e distribuiscili in formine di alluminio creando dei cestini. Irrorali con un filo di olio, condiscili con un pizzico di sale e infornali a 180° per ca. 10’ fino a doratura. Sfornali, tirali fuori dagli stampini e lasciali raffreddare. Metti l'olio a scaldare in una padella e, quando sarà caldo, aggiungi il cipollotto tagliato a fette. Fallo appassire e aggiungi le fave scongelate. Lascia cuocere. Condisci con una presa di sale, una spolverata di pepe e togli dal fuoco. Lascia raffreddare le fave e poi frullale con il formaggio cremoso fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso. Distribuisci la crema di fave nei cestini di pane e completa con una fetta di bresaola.

Aperitivi e stuzzichini da mangiare in un boccone

Mousse di salmone

Ingredienti: salmone affumicato 100g (art. 5544), ricotta 200g, panna fresca liquida, 100 ml, aneto qualche fogliolina, sale, pepe. Per servire: selezione di pane multicereali (art. 1890), aneto, erba cipollina, semi di papavero.

Scongela il salmone e tritalo con un mixer insieme alla ricotta. Lava l’aneto (o anche l’erba cipollina), taglialo con un coltello, poi aggiungilo alla preparazione. Amalgama il tutto, aggiusta di sale e pepa a piacere. Monta la panna fresca a neve e incorporala alla crema di salmone con una spatola, facendo attenzione a non smontarla. Scongela il pane, taglialo a fette e passale in forno per qualche minuto per renderle più croccanti. Ricava a questo punto dei quadrotti, spalma la mousse sui crostini e servi decorando con rametti di aneto o semi di papavero.

Asparagi in sfoglia con speck

Ingredienti: 8 asparagi verdi (art. 15742), 250g di pasta sfoglia (art. 15853),8 fette di speck, 30g di grana padano a scaglie, 1 uovo.

Lessa, scola e lascia raffreddare gli asparagi. Scongela e stendi la pasta sfoglia, spianala leggermente con un mattarello e ricava con un coltello 8 strisce di pasta larghe ca. 3 cm. Stendi le fette di speck, cospargile di scaglie di grana, adagiavi gli asparagi e arrotola intorno lo speck. Utilizza le strisce di pasta sfoglia per avvolgere gli asparagi con lo speck a spirale. Spennella gli asparagi in sfoglia con l’uovo sbattuto, le punte con del burro fuso, per non farle annerire, e decora con semi di papavero e sesamo. Adagiali su una placca foderata con carta da forno e cuoci per 15’ a 200°C ca.

Tartine al burro di gamberetti

Ingredienti: 8 cerchi di pancarrè, 200g di gamberetti, 30g di burro ammorbidito, rucola, capperi, zenzero in polvere, lime, sale.

Scongela i gamberetti e tritali, lasciandone alcuni interi da parte. In una ciotola lavora il burro fino a renderlo cremoso e amalgama i gamberetti tritati, la rucola sminuzzata, dello zenzero, dei capperi piccoli, un pizzico di sale e del succo di lime. Spalma un velo di crema di burro su “cerchi” ricavati da fette di pancarrè.  Sistema le tartine su un piatto da portata e decora con un gamberetto intero, una fogliolina di rucola e capperi.

Crocchette di Piselli e Ricotta

Ingredienti (per 4 persone): 200g di piselli, 300g di ricotta, 90g di pangrattato, 50g di parmigiano grattugiato, 3 tuorli d’uovo (conserva gli albumi), 1 cipollotto, noce moscata q.b., sale q.b.

Cuoci i piselli in un soffritto di cipollotto fino a quando non diventano teneri. Quindi frullali in un mixer con 300 g di ricotta, aggiungi il parmigiano grattugiato e il pangrattato, aggiungi i 3 tuorli d’uovo e una grattata di noce moscata e sale. Con il composto ottenuto forma delle polpette allungate e impanale immergendole nei 3 albumi leggermente sbattuti. Ricopri poi con il pangrattato e friggile in abbondante olio bollente

Schiacciata con cime di rapa piccanti e salsiccia

Ingredienti: 1 pizza focaccia (art. 5234),50 g di cime di rapa (art. 5797), 150g di salsiccia, 1 peperoncino rosso fresco, 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaio di olio evo (art. 5998), sale.

Prepara una padella con dell’olio, uno spicchio d’aglio tagliato a metà e un peperoncino tritato. Unisci le cime di rapa e falle saltare in padella, poi aggiusta di sale e metti da parte. Sbriciola la salsiccia e falla cuocere in una padella antiaderente ben calda, facendola dorare bene. Cuoci la pizza focaccia, dividila a fette e componi lo stuzzichino ponendo su ogni fetta un cucchiaino di cime di rapa piccanti e alcune briciole di salsiccia.

Bianco e verde

Ingredienti: 2 fette di pane bianco da tramezzini senza crosta, 50g di pesto (art. 5152), 80g di philadelphia, sale, pepe

Prendi le fette di pancarrè e assottigliale il più possibile con un mattarello. Mescola in una ciotola il philadelphia con il pesto scongelato, lavorando bene con una forchetta e condisci il tutto con un pizzico di sale e una spolverata di pepe. Spalma sul pancarrè e arrotola avvolgendo nel senso della lunghezza molto stretto, avvolgi nella pellicola trasparente e lascia riposare in frigo per 2 orette. Taglia a rondelle e servi.

I party dei bambini

Minisandwich con pomodoro e salmone

Ingredienti: 100g di salmone affumicato (art. 5544),1 pomodoro, 16 fette di pane da tramezzini, 8 sottilette.

Scongela il salmone. Monda e lava il pomodoro, quindi taglialo a rondelle. Con un coppapasta rotondo ricava da ogni fetta di pane da tramezzini delle forme a piacere e fai altrettanto con le sottilette. Su 8 di questi metti un disco di sottiletta in modo che si sciolga di più. Posa su 4 sottilette una rondella di pomodoro e su 4 una fettina di salmone. Chiudi ogni panino con un disco di pancarrè. Ferma ogni minisandwich con uno stuzzicadenti.

Spirali di pollo e pancetta

Ingredienti: 1 confezione di fettine di petti di pollo (art. 5315), 200g di pancetta a fette, 3 albumi, pangrattato, olio di semi per friggere, sale.

Scongela e batti i petti di pollo. Tagliali in strisce larghe quanto le fette di pancetta (non sottili). Su ogni striscia di pollo stendi una fetta di pancetta, arrotola in modo da formare una spirale e ferma con degli stuzzicadenti. Sbatti leggermente gli albumi, sala e immergi le spirali di pollo, quindi passa nel pangrattato e cuoci in olio bollente finché non diventato dorate.

Pizzette faccette

Ingredienti: bocce per pizza (art. 5846), concentrato di pomodoro o passata, olive nere denocciolate e tagliate e a fette, olive verdi tagliate a pezzettini, sottilette tagliate a strisce.

Scongela le bocce per pizza e stendile. Con un coppapasta o con il fondo di un bicchiere abbastanza grande, ritaglia la pasta in tanti cerchi. Spalma la salsa di pomodoro su ogni cerchio. Taglia le olive nere a rondelle e usale per gli occhi. Taglia le olive verdi a pezzetti e mettile dentro ai cerchietti di oliva nera per fare la pupilla. Disponi le faccine sulla placca da forno coperta con carta da forno e fai cuocere a 200-220°C per 10’. Falle raffreddare e decora con delle striscioline di sottiletta.

Quadrotti con pere e cioccolato

Ingredienti: 4 quadrati di pasta sfoglia (art. 15853), crema alla gianduia, pere, granella di nocciola.

Scongela 4 quadrati di pasta sfoglia, adagia al centro della crema alla gianduia, delle fettine di pera e della granella di nocciola. Adagia su una placca da forno rivestita con carta da forno e inforna a 200°C per 10’ ca. fino a doratura desiderata.

Girandole dolci

Ingredienti: 1 quadrato di pasta sfoglia (art. 15853), uovo, crema al cioccolato, marmellata o crema pasticcera, granella di nocciole, mandorle o codine.

Scongela la pasta sfoglia e spennellala con dell’uovo. Incidi leggermente la pasta sfoglia in diagonale dall’angolo verso il centro per pochi centimetri (il centro non deve essere inciso). Nella parte centrale distribuisci della crema al cioccolato, della marmellata o della crema pasticcera. Decora con granella di nocciola e mandorle o anche delle codine. Piega gli angoli a forma di rosa dei venti (come descritto nella foto della confezione), puntando leggermente l’angolo al centro. Bagna uno stuzzicadenti lungo (affinchè non si bruci in forno) e inseriscilo in una piega della sfoglia fissandolo bene. Inforna a 200°C per ca. 18’, fino a doratura.